Sfida:

Le condizioni di temperatura elevata e pressione elevata (Hpht) solitamente impongono le più severe limitazioni e requisiti critici nell’ambito dei pozzi petroliferi. La definizione accreditata nel settore di un pozzo Hpht è quella di un pozzo che presenta una temperatura indisturbata di fondo pozzo superiore a 300°F (150°C) e ha o un gradiente poro-pressione in eccesso di 0,8 psi/ft (0,18 atm/m) o richiede l’uso di un dispositivo di controllo del pozzo a una pressione operativa superiore a 10.000 psi (680 atm). Lo sviluppo di serbatoi Hpht richiede una comprensione altamente competente delle condizioni del pozzo e la gestione di complesse operazioni di controllo del pozzo stesso.

L’interazione di fluidi del serbatoio, formazioni e fanghi di perforazione in un ambiente Hpht richiede formulazioni di fluidi impegnative e la capacità del laboratorio di eseguire test adeguati per predisporle alle condizioni presenti sul sito del pozzo. Un’operazione Hpht richiede numerose competenze, tra cui:

  • Situazioni di controllo del pozzo
  • Sicurezza
  • Interazioni di prodotti
  • Scelta del fango di perforazione
  • Comportamento del pozzo e del fluido in condizioni Hpht
  • Protocolli di test, sia in laboratorio, sia sul campo
  • Software tecnico

Soluzioni:

Indipendentemente dal tipo di fango, fornire il sistema ottimale è di importanza fondamentale. Un approccio olistico, specifico per il campo in questione, identifica le caratteristiche del fluido e del pozzo richieste dalla progettazione iniziale del fango, attraverso la qualità del servizio e l’implementazione del programma, fino al completamento del pozzo. Le rigorose specifiche Hpht personalizzano la soluzione del fango per ottenere proprietà ottimali con prodotti basati su dati imperativi e prestazioni nel mondo reale. Gli scienziati che lavorano presso il laboratorio del Newpark Technology Center impiegano tecniche metodiche per formulare prodotti e sistemi con tecniche di progettazione da laboratorio avanzate e una prospettiva rivolta all’impiego sul campo. Il responsabile delle operazioni fornisce un programma di fanghi che comprende il progetto e le funzioni in grado di sopportare questi ambienti ostili, garantendo la qualità complessiva del servizio. Nel corso delle operazioni, il personale tecnico sul posto implementa il programma di trivellazione testando rapidamente competenze, procedure e piani. Decisioni tempestive basate sulle condizioni del sito del pozzo sono fondamentali.

Il fango Evolution rimane stabile, perfora pozzi Hpht fino a 420°F, Bacino di Cooper, Australia: Un operatore nel Bacino di Cooper senza esperienza con scisti non convenzionali a pressione elevata e temperatura elevata (Hpht) cercava un fango di perforazione affidabile e robusto, in grado di sopportare temperature superiori a 420°F. Interessato a una soluzione a base di acqua, l’operatore ha domandato a Newpark quali fossero le capacità del sistema Evolution.

Nuovo fango di perforazione a base di acqua per pozzi Hp/Ht, Nord Italia: La costruzione di pozzi in pozzi profondi Hp/Ht ha rappresentato una sfida importante nel corso degli anni. L’idea convenzionale era che, per affrontare le condizioni di trivellazione avverse, i migliori risultati si potessero ottenere utilizzando fanghi di perforazione a base di olio con basso livello di tossicità. Tuttavia, la volontà di superare i limiti legati a questo tipo di pozzo garantendo al tempo stesso prestazioni migliori e una maggiore protezione ambientale, ha condotto alla ricerca e allo sviluppo di una soluzione innovativa: un fango di perforazione a base di acqua dalle elevate capacità di lubrificazione, che potesse dimostrarsi in grado di garantire i risultati desiderati.