Specificamente concepito per minimizzare il danneggiamento della formazione durante le operazioni di esecuzione e completamento delle trivellazioni, la formula polimerica Avafulflow contiene particelle di carbonato di calcio appositamente dimensionate e controllate.

Questa formula porta a un’eccellente azione di collegamento impedendo la perdita di filtrato. Il sistema Avafulflow produce un pannello di filtro molto sottile e impermeabile che è facilmente rimosso quando viene applicata una leggera pressione posteriore (5-10 psi). Di conseguenza, non si verifica alcuna modifica della permeabilità della roccia. Il sistema garantisce un’eccellente permeabilità di ritorno e produttività del serbatoio. Queste caratteristiche rendono l’Avafulflow utile come Lcm, mentre altri prodotti Lcm, basati sulla cellulosa o sul carbonato di calcio, richiedono un trattamento acido o un lavaggio chimico per recuperare la permeabilità iniziale.

Quando si trivella nel serbatoio, il sistema presenta valori di viscosità molto elevati in condizioni di bassa tensione di attrito, un’eccezionale pulizia del foro e rimozione dei solidi in pozzi direzionali e orizzontali.

A causa della sua fragile struttura a gel, il sistema Avafulflow presenta un basso livello di viscosità in condizioni di alta tensione di attrito, aumentando la velocità di penetrazione ed evitando problemi nell’interruzione della circolazione.

Il sistema aiuta a stabilizzare formazioni problematiche quali argille non consolidate, arenaria, ocra e diversi tipi di scisto sensibili all’acqua. La stabilizzazione della formazione deriva dallo sviluppo di una pellicola polimerica sul pozzo, l’inibizione all’interno del pozzo e un pannello di filtro di alta qualità che riduce al minimo la perdita dei fanghi.